Dolcificanti naturali: le migliori alternative allo zucchero

I dolcificanti naturali sono delle possibili alternative allo zucchero, da impiegare quando si vuole ottenere il gusto dolce, senza doversi affidare al tradizionale zucchero bianco.

Questi dolcificanti possono essere utilizzati da tutti, ma sono particolarmente indicati per i diabetici, ai quali non è concesso assumere eccessive quantità di zucchero.

Grazie ai dolcificanti naturali anche i diabetici non sono costretti a rinunciare al gusto dolce tanto amato, senza per questo avere delle ripercussioni sullo stato di salute.

Quali sono i dolcificanti naturali?

Scopriamo insieme le migliori alternative allo zucchero, parlando dei principali dolcificanti naturali disponibili in commercio.

Zucchero di canna integrale

La prima e più famosa alternativa allo zucchero bianco è lo zucchero di canna. E’ noto per il suo contenuto interessante di magnesio e di potassio, ma anche per un retrogusto di liquirizia.

Il retrogusto in realtà è difficile da notare, perché è molto lieve, ma i palati più fini saranno sicuramente in grado di apprezzarlo.

Questo dolcificante naturale è molto diffuso, infatti lo si trova in tutti i bar e in tutti i supermercati. E’ di fatto entrato a far parte dell’alimentazione quotidiana di una buona parte delle persone, che lo preferiscono allo zucchero bianco tradizionale.

Malto

Un altro dolcificante naturale da segnalare è il malto. Ottenuto dall’orzo, questo ingrediente è in grado di conferire un sapore dolce ed ha anche un buon contenuto di magnesio, potassio, amminoacidi, sodio ed ovviamente maltosio.

Sciroppi di mele e d’acero

Molti sciroppi rientrano fra i dolcificanti naturali e sono utilizzati per vari scopi, sia per la preparazione di dolci o come accompagnamento di alcune portate, sia per rendere dolci gli alimenti.

Lo sciroppo di mele è apprezzato anche perché contiene diversi sali minerali e perché presenta un contenuto elevato di vitamine, necessarie per un corretto funzionamento del nostro corpo.

Lo sciroppo d’acero è un alimento molto utilizzato, anche se in Italia è meno diffuso rispetto ad altri paesi del mondo. Oltre ad avere un elevato contenuto di vitamine B e di potassio, lo sciroppo d’acero è noto anche per il suo ridotto contenuto calorico.

Succo d’uva

Abbiamo già parlato dei benefici dell’uva. Ora ci concentriamo sull’impiego di questo frutto tra i dolcificanti naturali: l’uva è una buona alternativa allo zucchero.

Il succo d’uva si ottiene procedendo con la bollitura dell’uva e con la sua successiva spremitura. Per completare la preparazione si aggiungono poi il limone, i chiodi di garofano e la cannella e questi ingredienti conferiscono al succo d’uva un sapore molto caratteristico.

E’ un sapore che non piace a tutti e che non si accosta bene a tutti gli alimenti. Bisogna dunque fare attenzione agli abbinamenti.

Stevia

Tra i dolcificanti naturali non si può non segnalare la stevia. Questa agave originaria del Sud America dà vita ad un dolcificante naturale, che si presenta in modo molto simile allo zucchero e che può essere utilizzato facilmente per preparare dolci e per dolcificare le bevande.

Perché usare dolcificanti naturali?

Scegliere di usare dolcificanti naturali al posto dello zucchero classico può essere un’ottima strategia per ridurre il consumo di zucchero.

Si parla spesso del fatto che la dieta moderna è caratterizzata da un eccessivo consumo di zucchero e di sale. La sostituzione dello zucchero bianco tradizionale con dei dolcificanti naturali potrebbe allora essere il primo passo nella giusta direzione di miglioramento della propria dieta alimentare.

La riduzione dello zucchero deve andare di pari passo con altri interventi positivi sulla propria dieta. Ad esempio è sconsigliato saltare i pasti, ma nonostante ciò molte persone continuano a ritenere che il salto dei pasti possa essere di aiuto per perdere peso in maniera più veloce ed efficace.