Muira Puama: cos’è, proprietà e controindicazioni

Muira Puama benefici e controindicazioni

La Muira Puama è un ingrediente che sta diventando sempre più conosciuto ed utilizzato in diversi prodotti per il benessere del corpo.

L’interesse nei confronti di questo ingrediente ci ha spinto a scrivere un articolo dedicato proprio a questa pianta. L’articolo ha lo scopo di valutare le caratteristiche ed i benefici che questa pianta può offrire.

Muira Puama cos’è?

La Muira Puama è una pianta originaria del Brasile. Questa pianta è nota per avere delle proprietà afrodisiache: è stato proprio il suo potere afrodisiaco a rendere la pianta famosa ed utilizzata, portandola ad essere contenuta anche in prodotti che hanno lo scopo di aumentare l’eccitazione sessuale.

Proprietà Muira Puama

Abbiamo già accennato alla proprietà afrodisiaca di questa pianta, ma non si tratta della sola proprietà benefica che si può ottenere.

Oltre ad avere una funzione di stimolante sessuale, questa pianta è anche in grado di svolgere numerose altre funzioni:

  • Riduce il senso di stanchezza, dando forza per affrontare tutti gli impegni della vita quotidiana in modo più efficiente.
  • E’ in grado di ridurre l’inappetenza
  • Favorisce la lotta alla depressione, migliorando il tono dell’umore
  • Esercita degli effetti benefici sulle funzioni cognitive, stimolando la memoria e l’attività neuronale
  • Aumenta il tono neuromuscolare a livello di tutto il corpo
  • E’ in grado di provocare un rilassamento della muscolatura vasale

Per l’azione esercitata sulla muscolatura vasale, questa pianta entra a far parte dei vasodilatatori naturali, un insieme di sostanze che aiutano ad aumentare il calibro dei vasi e a ridurre la pressione sanguigna in modo naturale.

L’insieme delle proprietà benefiche di questa pianta fa comprendere come mai sia una di quelle più apprezzate per la realizzazione di prodotti per la cura del corpo e della mente.

com'è fatta la Muira Puama

Controindicazioni ed effetti collaterali Muira Puama

Prima di utilizzare prodotti a base di Muira Puama è utile conoscere anche le controindicazioni, ovvero condizioni nelle quali è consigliabile evitare l’impiego di questa pianta o di prodotti a base di essa.

Insieme alle controindicazioni è utile parlare anche dei possibili effetti collaterali che potrebbero seguire all’utilizzo di questa pianta.

Gli effetti collaterali sono poco frequenti e se compaiono sono di solito lievi e transitori. L’assunzione di prodotti con Muira Puama può portare ad avere gastralgia, ovvero dolore allo stomaco, e cefalea.

L’ingrediente potrebbe determinare anche agitazione e nervosismo, come effetti collaterali a livello psicologico.

Sia gli effetti collaterali fisici che psichici sono solitamente di breve durata e soprattutto compaiono in una ridotta percentuale di persone. Nonostante la bassa frequenza di comparsa di reazione indesiderate, consigliamo di rivolgersi al medico per qualunque problema.

Tra le controindicazioni segnaliamo la gravidanza. Sarebbe preferibile non assumere prodotti con questo ingrediente durante il periodo di gestazione. In generale è sempre bene fare riferimento al medico prima di assumere un qualsiasi tipo di prodotto durante la gravidanza, per evitare di esporre il feto a rischi inutili.

Penirium: cos’è e come funziona

Penirium è un integratore alimentare per migliorare l’erezione e per migliorare le proprie performance sessuali.

Questo integratore vanta una composizione ricca di ingredienti attivi, tutti selezionati per le loro proprietà naturali benefiche. Tra gli ingredienti della composizione troviamo anche la Muira Puama, che è stata scelta per le sue proprietà afrodisiache che abbiamo descritto in precedenza, oltre che per le diverse altre proprietà utili in questo contesto, come quella di vasodilatazione.

Il prodotto ha raggiunto ottimi risultati di vendita in Italia ed è stato in grado di aiutare molti uomini a migliorare le loro prestazioni sessuali e a risolvere problemi di erezione.

Nello specifico, questo integratore aiuta sia a raggiungere l’erezione, sia a mantenerla nel tempo, entrambi presupposti fondamentali per vivere delle esperienze sessuali intense con la propria partner.

Pelle secca, rimedi naturali per combatterla

pelle secca rimedi naturali immagini

Sei giunta in questa guida per scoprire i rimedi naturali pelle secca, in modo da rendere la tua pelle perfettamente idratata e luminosa.

La cura della pelle è un passaggio fondamentale per la cura e per il benessere del corpo, soprattutto se si parla del viso. Il volto è infatti la prima parte del corpo che entra in contatto con gli altri ed avere la pelle del viso idratata consentirà di rendere migliore il proprio aspetto.

Migliori rimedi naturali pelle secca

Per trattare la pelle secca non è per forza necessario ricorrere a dei trattamenti specifici e costosi. Spesso è sufficiente sfruttare dei rimedi naturali pelle secca per iniziare ad osservare i primi benefici evidenti.

I rimedi che segnaleremo di seguito sono tutti semplici da utilizzare, comodamente a casa propria e senza bisogno di rivolgersi ad un professionista.

Maschere per il viso

Il settore delle maschere per il viso è in costante crescita. Ogni anno vengono presentati nuovi prodotti in commercio, proprio perché il viso è una parte importante del corpo da curare.

Abbiamo già segnalato in una precedente guida le migliori maschere punti neri, qui invece ci focalizziamo sulle maschere idratanti. Sono proprio loro, infatti, a rientrare fra i rimedi naturali pelle secca, dal momento che nella loro composizione si trovano spesso solo ingredienti naturali e dalle proprietà benefiche.

Oli essenziali

Anche gli oli essenziali sono un rimedio per la pelle secca. Questi oli hanno infatti numerose proprietà naturali, che possono essere sfruttate a proprio vantaggio, in questo caso per risolvere il problema della secchezza della cute.

Gli oli essenziali consigliati per il trattamento della pelle poco idrata sono: lavanda, camomilla, elicriso e tanaceto.

La domanda che sorge spontanea a questo punto è: come utilizzare questi oli essenziali? La risposta è semplice: basta mettere una decina di gocce all’interno di una ridotta quantità di crema, circa 50 ml. In questo modo si darà sia un profumo gradevole alla crema, sia si potranno sfruttare le proprietà benefiche dell’olio essenziale scelto.

Scegliere la giusta crema

In commercio sono presenti numerose creme per pelle secca. Si trovano sia creme per il corpo, sia creme idratanti viso.

Nella guida che abbiamo linkato abbiamo parlato di quali sono le migliori creme per il viso e di come fare per scegliere quella corretta in base alle caratteristiche del prodotto ed alle proprie esigenze.

Nel periodo estivo bisogna fare attenzione anche all’esposizione al sole, perché una esposizione eccessiva può portare a pelle secca.

Per prevenire la secchezza della cute e per proteggere la pelle dai raggi solari dannosi è utile allora applicare la giusta protezione, scegliendo una delle migliori creme solari.

Lozione lenitiva all’aloe vera

L’aloe vera è una pianta che viene spesso impiegata per la preparazione di prodotti per la cura del corpo. Questa pianta trova spazio anche nella composizione delle lozioni lenitive, da applicare sia sul corpo che sul viso.

In caso di pelle secca e screpolata, l’applicazione di una lozione lenitiva all’aloe vera potrebbe essere la soluzione giusta. Un vantaggio è anche il costo ridotto a cui si trova in commercio, dal momento che prodotti di questa tipologia sono molto comuni.

Fare uno scrub

Non dimentichiamo lo scrub fra i rimedi naturali pelle secca. Uno scrub correttamente eseguito consente di rimuovere lo strato superficiale di cellule morte, per ringiovanire il tessuto e per tornare ad avere una pelle idratata, luminosa e sana.

Sono tante le tipologie di scrub, che vengono classificate in base agli ingredienti che si sceglie di impiegare. Uno dei migliori per il trattamento del viso è lo scrub con miele, realizzato con zucchero, miele ed olio di avocado.

Questo scrub ha dimostrato di essere utile anche per ridurre le rughe, oltre che per idratare la pelle secca.